ANCHE QUI TAMBELLINI NON HA MOSSO UN DITO

Ciao a tutti,

In questi due anni l’attuale sindaco non ha fatto niente per impedire che ciò accadesse.

Pensiamo bene a daremo il nostro voto salvaguardiamo la nostra salute.

 

Noi cittadini abbiamo spesso la necessità, per noi o per i nostri familiari, di ricorrere alla sanità in particolar modo ad ausili che sono per molti dei supporti che possono alleviare le sofferenze e le difficoltà giornaliere.
Purtroppo in questi ultimi due anni abbiamo potuto notare che la gestione effettuata,per quanto concerne la concessione di ausili e protesi , è notevolmente peggiorata. Mentre un tempo ausili come lettini, materassini, i quali servono a persone gravemente ammalate, potevano dare sollievo al malato e al familiare. Prima venivano dati in tempi record, dall’ufficio, ora vengono consegnati anche dopo un mese e a volte anche quando l’utente è già morto. Questa cosa indipendente dall’ufficio, ci risulta dovuta ad una
gara di appalto che è stata vinta da una ditta di Padova e fin li, se i prezzi fossero più bassi e le consegne rapide , potrebbe anche andare bene. Ci risulta che da Padova, però gli ausili vengono spediti a Livorno ad un’altra Ditta che deve provvedere alla consegna.
La consegna per vari motivi non è quasi mai nei tempi di gara, con grave disagio per quanti debbano usufruire degli ausili.
Spesso gli oggetti che non sono arrivati a destinazione in tempo utile, cioè arrivati dopo che gli utenti sono morti, ci risulta che non vengono rimessi in circolo, soprattutto i materassini che un tempo, per quanto riguarda il compressore veniva riciclato più volte.
Inoltre spesso è capitato che recandoci agli uffici ci venga detto che se vogliamo il lettino dobbiamo restituire la carrozzina pieghevole, quindi usata, che abbiamo in dotazione.
Ma quello che è più grave è che ci viene proposta una carrozzina nuova che non si piega e quindi non è necessaria all’utente, perché non può essere messa in macchina, ecc. Ci risulta che questo è scritto in un regolamento aziendale.
Questa operazione agli occhi del profano sembra essere antieconomica per l’azienda.
C’è una logica in questo oppure l’azienda non ha modificato questo regolamento per dimenticanza o per negligenza?
Non sarebbe più logico lasciare una vecchia carrozzina pieghevole che ormai non vale niente che non acquistarne una nuova che non serve?
Dalle autorizzazioni che ci vengono rilasciate abbiamo potuto vedere che una pieghevole costa più di 450 euro, mentre nei siti di vendita dei negozi dove l’azienda ci manda ad acquistarle vediamo che non costano nemmeno 150 euro non sarebbe invece opportuno fare un un accordo con queste ditte?
Per non parlare dell’azienda che si occupa del riutilizzo che dovrebbe consegnare materiale revisionato in ottimo stato, mentre il più delle volte le cose che vengono consegnate, non essendo viste dal vivo risultano non adatte al malato e quindi vengono riportate indietro più volte con costi aggiuntivi che prima non esistevano essendo visibili dal vivo nel magazzino reale della nostra USL.
A cosa serve quindi questa operazione e a cosa serve una cooperativa che ricicla un terzo di quello che veniva riciclato prima con successo senza spese?

 

Questa Amministrazione è politicamente incapace.

UNO DEI TANTI MOTIVI PER CUI DOBBIAMO CAMBIARE

UNO DEI TANTI MOTIVI PER CUI DOBBIAMO CAMBIARE

Ciao a tutti,

Il sindaco uscente Alessandro Tambellini, durante i molti dibattiti, ha sempre sostenuto e vantatosi di aver fatto molti nuovi lavori, stando sempre attento a tutto compresa l’accessibilità.

Io in questi anni, come sapete ho sempre segnalato e contestato tutto quello che riguarda l’accessibilità.

Circa un anno e mezzo fa, avevo segnalato e successivamente abbiamo fatto un sopralluogo insieme per verificare, prima con i Tecnici comunali e poi con l’Assessore a l’urbanistica, dove gli ho fatto notare e dimostrato che, in due tratti del percorso Loges (percorso per ipovedenti) che ti portano a sbattere dritto contro un muro e in più ad attraversare una strada senza essere segnalato il pericolo dello stesso.

Tutto questo sarebbe stato modificato a costo zero, semplicemente andando a togliere alcune bacchette ed aggiungerne altre.

Ancora oggi il percorso è rimasto tale e quale ad un anno e mezzo.

A questo sindaco quanto interessa la sicurezza e l’incolumità dei  cittadini?

Questa Amministrazione è politicamente incapace.

 

20170620_193213

 

 

20170620_193111

20170608_090550

 

 

 

DOPO ESSERE STATO COLPITO, MI RITROVO AD ESSERE ANCHE ACCUSATO

DOPO ESSERE STATO COLPITO, MI RITROVO AD ESSERE ANCHE ACCUSATO

Ciao a tutti,

Sono Domenico Passalacqua, in questi due giorni sono state dette tante cattiverie, ma questa è la versione dei fatti, tutti lo hanno visto, anche se alcuni vogliono travisare la realtà. Io ci metto la faccia.

Dopo il dibattito a candidato Sindaco tra Alessandro Tambellini e Remo Santini siamo usciti tutti in piazza e tutti abbiamo notato il Sindaco uscente Tambellini visibilmente alterato negli atteggiamenti e verbalmente attaccando i suoi sostenitori che non lo avevano difeso usando dei termini non proprio appropriati per la carica che ricopre. A questo punto mi sono avvicinato ulteriormente al Sindaco dicendogli che non mi sembrava il caso di utilizzare un atteggiamento del genere, proprio in quel momento mi sono sentito colpire alla schiena in maniera violenta, mi sono girato e ho visto Jacopo Massagli andare via. A quel punto mi sono avvicinato a due esponenti del PD dicendo loro che non mi sembrava un comportamento civile, mi hanno chiesto scusa chiedendomi se avessi visto chi fosse stato, io ho indicato la persona e loro sono andati a parlare con lui, dopo circa 15 minuti sono ritornati da me e il signor Jacopo Massagli mi ha chiesto scusa, senza spiegare che temeva per l’incolumità del Sindaco e senza che mi dicesse che ero stato visto da lui minaccioso. Inoltre premetto e si può visualizzare dal video, che non si è interposto fra me e il Sindaco, anche perchè altrimenti non avrebbe potuto colpirmi alla schiena, io ero fermo mentre parlavo con il Sindaco, lui era in movimento.

Non sono una persona violenta e nelle cose che faccio ci metto passione e cuore, tutti sanno che ho affrontato le mie battaglie contro le barriere architettoniche cercando prima il colloquio con questa Amministrazione e poi ho sempre agito seguendo e rispettando le leggi. Mi hanno cucito addosso una versione dei fatti, che chi mi conosce lo sa che non è veritiera. Sono una persona coerente e trasparente, disponibile al confronto con gli altri e sempre a disposizione di chiarimenti.

Allego video

 

 

COSA CI TROVIAMO A FARE PUR DI RACCOGLIERE ALCUNI VOTI IN PIÙ 

Ciao a tutti,

In riferimento al reclutamento  dei “50” per la propaganda della campagna elettorale di Tambellini.

 La cosa che piu mi rammarica è il fatto di aver visto con i miei propri occhi la presenza di alcuni ragazzi diversamente abili su una carrozzina indossando slogan e simboli del partito di Tambellini dove vanno a dare il proprio sostegno.

Mi chiedo ma Tambellini in questi anni ha mai pensato seriamente a loro? 

Cosa potrebbe aver promesso  visto tutto questo interesse da parte loro? 

Trovo che tutto questo sia veramente disgustoso. 
Questa amministrazione è politicamente incapace. 
http://luccaindiretta.it/politica/item/96490-santini-pd-in-crisi-arruola-incursori-anche-fuori-lucca.html

CONFRONTO DI NOI TV A CANDIDATO A SINDACO 

CONFRONTO DI NOI TV A CANDIDATO A SINDACO 

Ciao a tutti, 

Il sindaco Alessandro Tambellini, ripete più volte di rispettare le leggi dello stato, probabilmente questa amministrazione non conosce la legge 13/89, in quanto la maggior parte delle nuove opere strutturali sono state create barriere architettoniche. 

Ricordiamo il sottopasso di via ingrillini,  dove il sindaco durante un confronto tra candidati a sindaco, dichiarava che c’era stata una svista. 

E la pensilina alla stazione che ancora oggi è piena di barriere architettoniche? 

Questa amministrazione e politicamente incapace. 

PER ME E’ STATA UNA GRANDE VITTORIA

PER ME E’ STATA UNA GRANDE VITTORIA

Ciao a tutti,

Nei giorni scorsi ho letto su alcuni quotidiani che non sono riuscito a sfondare alle Amministrative, beh non direi, visto che dopo la mia candidatura, ho notato che in tutti i partiti e liste civiche si erano presentati al consiglio comunale altri esponenti come difensori dei diritti e tutela delle persone anziane e dei disabili.

Io sono già più di due anni che mi occupo in maniera caparbia per assicurare che tutti rispettino la Legge vigente. Che dire, se questa non è una vittoria, allora ditemi voi come si chiama essere riuscito a sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti delle persone anziane e disabili?

Per me essere riuscito in questi anni a far capire che tutti dobbiamo essere più sensibili alle difficoltà altrui, vale più dei 53 voti avuti da parenti, amici e conoscenti.

In questi anni avevo sempre dichiarato che tutto quello che stavo facendo era apolitico e apartito, purtroppo quando a Dicembre 2016 fù inaugurato il sottopasso di via Ingrillini dall’attuale Amministrazione, alla quale ho sempre contestato i vari lavori fatti, poiché non rispettavano la Legge 13/89 per l’abbattimento delle Barriere Architettoniche, ho ritenuto che forse dovevo cambiare e prendere una decisione importante e di conseguenza candidarmi.

Non appena ho dichiarato che avevo preso la decisione di una possibile candidatura, sono stato contattato da più esponenti politici e vi assicuro che questo mi ha fatto molto piacere e di conseguenza mi ha fatto capire che quello che stavo facendo era molto importante.

Dopo essermi confrontato con più esponenti politici, sono riuscito a prendere la decisione che tutti conoscete, cioè di candidarmi nella lista civica “SiAmo Lucca” di Remo Santini.

A Remo Santini ho consegnato un mio programma, lui stesso lo ha letto e gli è piaciuto e dopo pochi giorni ho ritenuto opportuno pubblicarlo sul mio Blog “luccasenzabarriere”, per farlo conoscere a tutti i cittadini.

Adesso voglio fare un appello a tutti voi, se credete che tutto quello che ho fatto in questi anni sia stato veramente importante ed abbia portato i suoi frutti, vi chiedo di andare a votare il 25 Giugno Remo Santini, affinché il programma che ho presentato, possa essere applicato, io naturalmente resterò al suo fianco nonostante non sia riuscito a prendere sufficienti voti.

Io credo in Remo Santini, come lui crede in me e se tornassi indietro sicuramente farei la stessa scelte.

53 VOLTE GRAZIE 

53 VOLTE GRAZIE 

Ciao a tutti, 

Ringrazio le 53 persone che hanno creduto in me, purtroppo non sono riuscito ad entrare in consiglio comunale, ma continuerò a sostenere il programma a fianco di Remo Santini che ha da subito concordato. 

Ed ora dobbiamo andare tutti a votare il 25 giugno affinché Remo possa guidare la nostra città. 

#siamolucca #vinceremo